martedì 22 maggio 2012

Panino alla Merda o Peretta Gigante?


Questa mattina mi sono svegliata così... ho voglia di fare un po' di polemica, ebbene sì, perchè mi sembra che qua, la gente o non capisce o fa finta di non capire o non gli interessa capire.
Mi scuso in anticipo per la volgarità, ma oggi va così.
Non so se avete visto questa puntata di South Park, dove si deve decidere la nuova mascotte per la scuola... Propongono un Panino alla Merda o una Peretta Gigante...
Tutti votano, tranne Stan, che si rende conto di quanto sia stupido dover scegliere fra un Panino alla Merda e una Peretta Gigante e per questo viene scacciato e mandato in esilio.

Guardando il cartone animato, il 99% delle persone da ragione a Stan, capisce per quale motivo è ridicolo dover scegliere fra le due proposte... ma nella vita?
Nella vita no.
Un po' perchè non ci facciamo caso, un po' perchè ci sembra di non avere scelta (vero?!) un po' perchè guardiamo ai nostri interessi e l'orto del vicino, ci fa talmente tanta invidia che se ci propongono una legge per dar fuoco ai suoi pomodori votiamo subito di si, per poter avere il gusto di obbligare il nostro vicino a comprare i pomodori come tutti noi, invece che coltivarseli!... Perchè quello stronzo, non me ne ha mai regalato uno! (doveva? tu cosa hai mai fatto per lui, a parte bruciargli le piante?)
Viviamo in una società egoista, antisociale e votata alla cattiveria... madò, che tristezza.
E voi direte: "E quindi? Cosa stai qui a fare? A dirci in quanti litri di merda stiamo nuotando?"
No, in realtà no, tanto, chi più chi meno, lo sappiamo tutti anche se continuiamo a contare i litri che ci circondano invece che uscire, darci una bella lavata e tirare lo sciacquone.
Cosa decidere? Per chi votare? Cosa comprare?


Il mondo è governato, nel vero senso della parola, da una manciata di persone.
Alla fine, qualunque cosa acquistiamo è molto probabile che il nostro denaro finisca sempre nelle stesse mani...
Come risolvere questa situazione? Che scelta abbiamo?
Semplice! Comprare meno, con più attenzione, possibilmente cose artigianali e autorpodurci più cose possibili.
Sembra difficile, ma non lo è! Non abbiamo bisogno di tutte le cose che compriamo!

-Abbiamo bisogno di spendere 3 € per comprare il Kinder Delice da dare tutte le mattine ai bimbi a scuola per merenda?
Una bella fetta di ciambella fatta in casa o una macedonia sono MOLTO più salutari e economiche!
Non venitemi a dire che non avete tempo per fare la ciambella fatta in casa, perchè non ci credo.
Ci vuole un quarto d'ora a preparare attrezzatura e ingredienti e 40-45 minuti di forno... e mentre cuoce, mica dovete stare li ad aspettare! Potete fare quello che vi pare!
Una volta sfornata, aspettate che si raffreddi e poi mangiatela! Se la fate la sera, al mattino sarà perfetta per essere tagliata e data ai bimbi! Potete anche sostituirla alla colazione, da "tucciare" nel the o nel caffè! Ed è ottima!
Altro che Mulino Bianco, che chissà che cazzo ci buttano dentro........si si...l'immagine bucolica del verde delle colline...ma per piacere....anche nelle confezioni di uova ci sono le galline che razzolano felici nel prato...peccato che siano chiuse in gabbia in uno spazio di un A4 e nemmeno possano aprire le ali....ma questa è un'altra storia...

-Abbiamo bisogno di spendere 2 € in un dentifricio che nelle migliori delle ipotesi è inutile se non dannoso per la prevenzione della carie quando in casa abbiamo salvia, chiodi di garofano, bicarbonato e argilla?
Io sto usando un dentifricio in polvere a base di argilla,la ricetta la trovate qui, vi consiglio di aggiungere 2 gocce di tea tree, così vi fa anche da antibatterico.
Spesa? Quasi nulla... con 2 o 3 cucchiaini di argilla ti lavi i denti per un sacco di tempo!

-Abbiamo bisogno di spendere da 2 a 10 € per dei detersivi da bucato, quando con 50 gr di sapone fai un litro di detersivo? Iniziate a pensare in termini economici, salutistici ed ambientali...
I detersivi che utilizzate, comprati nei supermercati, magari di grandi e famosissime marche, contengono sostanze terribili! Poi ci lamentiamo delle allergie e dei tumori alla pelle... ci spalmiamo addosso schifezze tutti i santi giorni, le appoggiamo sulla pelle quando mettiamo la camicetta superbianca, lavata con il super detersivo sbiancante, ci laviamo le mani e i capelli con prodotti che contengono petrolio! A chi salterebbe mai in mente di spalmarsi del petrolio? E chi penserebbe mai di farlo scorrere giù per gli scarichi dei lavandini? E poi ci domandiamo perchè si intasano...perchè le acque sono inquinate...
Fatevi il sapone! Fino agli anni 50, le persone si lavavano e lavavano i panni, con lo stesso tipo di sapone! Oggi potete anche farli diversi, utilizzando erbe e grassi diversi, come il burro di cacao, il burro di karitè, quello che vi pare! Non lasciatevi fregare da chi vende un prodotto "specifico" per i colorati, i bianchi, i capelli, il viso, i piedi, le mani........... la base è sempre la stessa... prendete diversi flaconi...shampoo, bagnoschiuma, detersivo piatti e detersivo lavatrice. Confrontate gli ingredienti... vedrete quanto poco cambia! E se prorpio non volete farvi il sapone, compratelo o scambiatelo con chi lo fa! O proprio proprio se non avete modo, comprate il detersivo e diluitelo....fatene da uno 2... laverà ugualmente bene!

-Abbiamo bisogno di comperare cibi precotti, sughi pronti, cotolette già fatte, piene di conserventi, additivi chimici, zucchero (leggete Sugar Blues, o informatevi sui danni dello zucchero) e chissà quante altre schifezze? Nei sughi pronti, col cavolo che usano ingredienti freschi e bio! Come nei succhi di frutta, si usano prodotti ammaccati, marci, sporchi....
Porca eva, su, non ditemi che non avete tempo di informarvi se c'e' qualcuno vicino a voi che prepara passate di pomodoro fatte in casa! Una domenica, invece che poltrire o andare al mare, fatevi un giro in campagna, contattate qualche contadino e fatevi dare cose sane e fresche!
Fare un sugo di pomodoro per la pasta, è roba di 15 minuti, una cipolla, o aglio a soffriggere qualche minuto, la passata di pomdoro, 2 foglie di basilico... mentre l'acqua bolle e la pasta cuoce, avete fatto il sugo! E non ha quel retrogusto di chimico dei sughi già pronti! Oltre ad essere millemila volte più buono e sano!.. Ed economico.... visto che un barattolino di sugo pronto costa 2 € e ti basta per una volta!!!! 

-Abbiamo bisogno ogni stagione di ogni anno di comperare maglie, scarpe, maglioni, jeans, gonne, pantaloni e giubbotti? Io non credo...magari vi piace la moda, e il giubbotto dell'anno scorso non è più trandy.... a me personalmente non interessa nulla, lo porto uguale, ma capisco che ci siano persone che danno molta importanza all'abbigliamento... e quindi come fare??? Sperperare soldi ogni 3 mesi? No, cavolo, no! Ma stiamo scherzando??? Si può organizzare una bella sessione di baratto con le amiche! Ci si scambia il guardaroba, che non piace, con qualcosa che piace! Oppure si guarda qualche sito di baratto, per poter scambiare con tutta Itlaia, come ZeroRelativo! Si trova davvero di tutto, compreso abbigliamento NUOVO, ancora con il cartellino! E lo scambiano per cose che a te non servono o non piacciono più!
Per le creative poi, il top sarebbe modificare gli abiti in base alla moda... accorciare un vestito lungo, tagliare i jeans vecchi e farne degli short, attaccare brillantini e gingilli ad una maglietta anonima, le borchie alle vecchie All Star (che adesso va tanto...almeno qua in Romagna... è incredibile...erano passate di moda e te le tiravano nella schiena...adesso alcune costano più di 100 €... il potere della moda............) Non siete creative? Magari avete un'amica creativa, che vi cucirà qualcosa di carino in cambio di una cena a casa vostra o di qualcosa fatto da voi o di un favore, magari....fate da baby sitter ai pargoli mentre lei va a cena con il fidanzato-marito! Poca spesa...molta resa!

COME VEDETE C'E' UNA SOLUZIONE PER TUTTO!

Basta aprire bene occhi e orecchie, intorno a noi pullola di opportunità da cogliere, ogni gesto che compiamo è un SCELTA... scgliamo di dare i nostri soldi, quando necessario, ai commercianti locali, piccoli artigiani del posto, contadini, andiamo al mulino, a comprare la farina, invece che al supermercato, compriamo legumi secchi invece che in scatola... costano meno, basta ricordarsi di metterli in ammollo la sera prima e con la pentola a pressione è un attimo cuocerli! E sono molto più buoni.... cerchiamo di coltivare almeno qualche piantina, se ne abbiamo la possibilità, basta un terrazino, ci sono un sacco di idee originali sul web, ci daranno qualcosa da mangiare, ci daranno soddisfazione nel vederle crescere e in più abbelliscono il terrazzo!

Forza ragazzi, siamo noi che decidiamo a chi dare i nostri soldi... non è obbligatorio scegliere la Peretta Gigante o il Panino alla Merda... possiamo scegliere di non prendere nessuno dei 2! E farci da soli, o con l'aiuto di qualcuno che sa fare, quello che ci serve! Evitiamo di alimentare una società malata.... le multinazionali guardano al profitto...e finchè saranno così potenti, ogni governo si piegherà al loro volere. Che si rifarà ovviamente su di noi.
La rivoluzione parte a tavola, ma non solo! Parte da tutto quello che non si fa più e che è bene riprenderci! 

Cuciniamo, piantiamo, raccogliamo, cuciamo, riutilizziamo, scambiamo...
Scegliamo con le nostre azioni! 

E... 

Spegniamo la tv.........





12 commenti:

  1. Oddio quanto mi piaci in questo post, molto riot!!! ^_^
    Santissime parole, dalla prima all’ultima!!!
    Non dico di essere una santa e di fare tutto come dovrebbe essere fatto, ma iniziare a provare a far qualcosa è già tanto. Inizi, ne parli in giro, anche li amici cominciano a conoscere determinate cose, ci provano anche loro … e così via.
    Non si ha mai finito di imparare ma basta la volontà di ascoltare per due minuti certe volte
    BRAVA RAGAZZA, HAI TUTTA LA MIA STIMA!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :0) Macccheccccarina grazie!!!!
      Beh, da qualche parte bisogna iniziare...io no so cucire, anche se mi piacerebbe, ma so scambiare! E poi, a volte è molto più rilassante fare una ciambella che guardare certe coglionate in tv......no?
      Un poco tu, un poco io... piano piano diventa tanto.....

      Elimina
  2. Le coglionate in tv non le guardo da oramai 5 mesi esatti ^_^ dato che l'accendo solo per il documentario che fanno all'ora di cena su Rai5, "la terra vista dal cielo" guardalo stasera è sempre bellissimo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. All'ora di cena di solito non ho modo di guardare la tv... però magari trovo qualcosa sul web..... :0)

      Elimina
  3. Grande! Ben fatto, ragazza, ben fatto!
    Giustissimo "cantarcele"!
    Cavoli, le sappiamo queste cose ma fai bene a darci una scrollata al cervello.
    Chi è causa del suo male, pianga se stesso, no?!
    Un abbraccione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah! Beh, non volevo proprio "cantarle a voi", ma cercare di scuotere le menti di chi ancora crede che sia"obbligatorio" fare la spesa tutti i giorni al supermercato e magari comprare 5 pacchi di biscotti perchè sono in offerta... i biscotti...zio fungo....... in 20 miuti si cuociono!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  4. da mesi ormai sperimento l'autoproduzione.. e i giovamenti sono davvero tanti.
    la tv invece l'ho abbandonata da anni, in casa mia non ce l'ho neanche.
    brava dany, le tue parole non possono non essere condivise!
    mi riprometto di provare il baratto..

    un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro! mi fa sempre felice ricevere le tue visite e i tuoi commenti!
      Ed è bello condividere alcune cose, per me davvero importanti, con delle persone speciali come te e e le tante che stanno facendo questo nostro viaggio!
      Un abbraccio anche a te!

      Elimina
  5. Posso cambiare titolo e firma e sembrerebbe uno dei capitoli di sfogo scritti sul mio diario {segreto}, quello cartaceo, non il blog.

    Concordo su tuttissimo ma la gente fa fatica a capire, anzi, non capisce una mazza!!! Quello che mi dispiace e' che noi blogger ci leggiamo tra di noi ma non siamo in grado di arrivare alla gente, specie a chi non vuol sentire e capire.

    Ti rendi conto che sono io a dover spiegare queste cose {quanto ahi scritto sopra} ai miei genitori di 65 e 63 anni??? Ma come cavolo e' possibile? In piu', mio fratello di 28 anni pensa che tutto cio' che io faccio nel mio piccolo non sara' mai abbastanza visto che ho gia' imbrattato il mondo e ucciso animali nei miei primi 30 anni da carnivora {saltuaria, tipo 2 volte al mese}.

    A volte e' dura confrontarsi con sta gente, davvero...

    Menomale che ci sei tu a farmi sentire quasi normale...

    Anche questo post sarebbe perfetto per il giveaway. Lo posso caricare?

    Forse ha anche maggior potere di risvegliare le coscienze rispetto alle parole romantiche dell'articolo precedente.
    Tu che dici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu puoi prendere tutto quello che vuoi da qui! fai come se fossi a casa tua!
      A volte non è semplice far capire agli altri i motivi che ti spingono a fare certe scelte, in quel caso, quando qualcuno davvero non vuole capire, di solito... dico OK...fai come vuoi.... io però continuo a fare quello che credo giusto!
      un abbraccio

      Elimina
  6. Arrabbiato ma moooolto efficace!! Interessante anche lo schema societario riunito in una manciata di aziende. Le cose non cambiano secondo me perché la maggior parte della gente ha una mentalità da guerra in un mondo iperconsumistico. Cioè pensa a mostrare quanto sta bene, quanto è ricca e quanto puó permettersi. Peccato che nella ricchezza si annega vedi malattie da società del benessere...

    RispondiElimina
  7. Si iiii, l'avevo visto... troppo forte south park... ovviamente odiano un po' persone come noi vegani, ma sono sinceri e diretti..le cose le dicono.
    Mi ricordo che questo episodio mi ha segnato profondamente. E' vero. La scelta è sempre tra un panino alla merda e una peretta gigante... e quando pensi di aver scelto la meno peggio, ecco cheti tocca l'altra....

    RispondiElimina

Sei Passato? Lascia il segno!