domenica 9 dicembre 2012

Vi presento la Mia Bibbia, Budino di Vaniglia e Biscottini

Clicca sulla foto per avere info del libro!!!

Mamma mia! M cos'è???? 2 giorni che scrivo, 2 giorni che cucino, addirittura 3 ricette pubblicate???? Non mi sarò mica trasferita nella casa nuova???
NO. CAZZO. NO. 


E' solo che in cantiere ormai non c'e' più da far nulla, solo da aspettare che quello del parquet si ripigli e me lo venga a montare... dovevamo essere già dentro ma... verrà a gennaio... @°#§_/&°#@ç ....
Comunque... ecco a voi, la mia Bibbia cul-in-aria (detto staccato, perchè senza di lei dopo averla scoperta, mi sentirei una donna allo sbando...) si chiama "La cucina Etica" ed ha qualcosa come 800 di ricette è un tomone di 400 pagine e c'è... TUTTO. Da come fare la pasta fatta in casa senza uova, of course, agli spiedini di frutta (che voglio dire... chi non sa fare gli spiedini di frutta???), all'inizio si trovano le motivazioni che portano al veganesimo e molti spunti di riflessione, oltre ad un'accurata analisi del discorso salutistico. Fantastico libro.
Detto questo... normalmente quando cucino, se prendo spunto da alcun ricette, le stravolgo completamente, anche perchè non essendo a casa mia (sigh) e non andando io a fare la spesa, quando mi viene voglia di fare qualcosa mi devo adattare a quello che trovo in casa di mia suocera o di mia mamma............. (ma non tocchiamo più questo argomento......).
In questo rarissimo caso, mi sono affidata completamente al mio manualone, quindi riporterò il nome della ricetta e la pag. alla quale la trovate, anche se per 2 sciocchezzine ho fatto diverso.... ma poi vi dirò.
Partiamo dal Budino.

Budino di Soia alla Vaniglia -pag. 268
(x 4 persone, dice... ma per le dosi che uso io, almeno è per 8...)

Ingredienti:
  • 1 lt di latte di soia
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 40 gr di farina
  • 1 cucchiaio di agar agar in polvere (io ne ho messi 2 cucchiaini, perchè avevo provato un'altra ricetta tampo fa che metteva 2 cucchiaini in un litro di liquido, ma più o meno la quantità è quella...)
  • 1 pizzico di vaniglia (io ne ho messo 1/2 cucchiaino di quella in polvere)
  • poi dice "o in alternativa, 100 gr di cacao amaro oppure 80 gr di crema di nocciole oppure scorza di 1 limone grattugiato oppure 60 gr di caffè solubile" io ho optato per la vaniglia.
  • Liquore al caffè (Mia aggiunta)
  • Cacao in polvere (Mia aggiunta)
Procedimento:
  • Versare in una casseruola la farina, lo zucchero, la vaniglia (o altro ingrediente) e aggiungete circa metà del latte mescolando bene con una frusta evitando di formare grumi.
  • Una volta che il composto è omogeneo aggiungere il latte restante e l'agar agar quindi portare ad ebollizione a fuoco moderato e far sobbollire per una decina di minuti.
  • Versare nello stampo e lasciare raffreddare in frigo per almeno 3 ore. (io prima di metterlo in frigo, l'ho lasciato raffreddare fuori dalla finestra, una volta tiepido l'ho messo in frigo)
  • al momento di servire, guarnire a piacere (io ho messo, sotto agli stampini, un goccio di liquore al caffè e una spolverata di cacao, che si sono mischiati un po' col budino, appena versato)
Come vedete qui ci sono 7 porzioni, e poi me ne è avanzato per almeno altri 2, che ho messo in un contenitore, per i miei suoceri, quindi ne viene un bel po'...

Quando lo sformo, faccio la foto, così vedete anche com'è nel piatto, che forse risulta un po' meglio!







E ora i biscotti... che fanno un profumo...che la metà basta!

Biscottini di Nonno Ale - pag. 266
(per 4-6 persone, dice... a me ne sono venuti fuori 24 con un diametro di circa 3 cm)

Ingredienti:
  • 160 gr di farina
  • 120 gr di zucchero di canna
  • 80 gr di mandorle (io ne avevo a scaglie e ho usato quelle, erano un po' meno di 80 grammi e non le ho tostate)
  • 80 gr di cioccolato fondente (ho messo 2 cucchiaini di cacao in polvere)
  • 1/2 bicchiere di olio di semi di girasole o di mais
Procedimento:
  • Tritate le mandorle e tostatele in una padella
  • Riducete il cioccolato in pezzetti (in pratica mi sono risparmiata questi 2 passaggi...)
  • in una terrina mescolate la farina, lo zucchero, il cioccolato (nel mio caso il cacao) e le mandorle, versate gradualmente l'olio e lavorate fino ad ottenere un impasto friabile ma facilmente compattabile
  • formate delle palline con le mani, di circa 2 cm di diametro e schiacciatele a forma di biscottino, disponetele su una teglia coperta con carta da forno e infornate a 200° per 10 min (io ho messo a 180° per 10 minuti ma con il forno ventilato)
  • Tolti dl forno risultano ancora morbidi, raffreddandosi si solidificheranno. (vero)




Questi li ho già assaggiati e sono veramente strabuoni... fateli, si fa prestissimo e sono divini!

Poi vi aggiorno con il budino, vediamo se è davvero buono come sembrava appena versato negli stampi...
A prestissimo! 


Budino buono! Non speciale, come speravo, ma buono... la prossima volta provo a farlo con il latte di mandorla... 


4 commenti:

  1. Hai superato davvero te stessa :) che pieno di ricette!!! :)
    Il budino è la coccola numero 1 dell'inverno e il tuo mi isipra molto!
    Il libro lo vedo in giro per banchetti me lo sleggiucchio sempre ma non l'ho ancora comprato...ma tu così mi tenti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Cesca, guarda... quel libro è davvero bello... ne ho anche regalato una copia a mia mamma e uno alla suocera! Così non hanno scuse e devono per forza provare qualche ricettina sfiziosa! Anche se in realtà, sono entrambe molto brave a cucinare veg! :) compralo, vedrai che non te ne pentirai!

      Elimina
  2. è da una vita che ho voglia di budino! e ho anche l'agar agar!
    ti odio.

    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai è una cavolata da fare! Fallo! Io la prossima volta voglio provare con il latte di mandorle, però...che secondo me lo rende più..."budinoso"! :)
      Dai...non odiarmi............................. baci

      Elimina

Sei Passato? Lascia il segno!